Tre contro una

Racconto erotico intitolato Tre contro una
Una sera eravamo a casa io, il mio fidanzato e Pierre. All'orecchio sussurro al mio ragazzo il desiderio di sesso che cresceva in me. Allora lui mi guarda e senza dir nulla, mi abbasa il sotto del costume e inizia a leccarmi per bene, io intanto tiro fuori il pisellone di Pierre, che era già bello duro, e inizio a fargli un pompino come si deve... a quel punto anche il mio raga vuole farselo ciucciare allora avevo tutti e due i loro piselloni in bocca... mmmmmhhhh... il mio raga si alza e si sdraia sulla sdraio e senza aspettare nessun ordine mi metto sopra d lui e m'impalo tutto in un colpo... ahhhh... intanto sento Pierre che mi accarezza tutta la schiena, io capisco subito cosa intendeva fare, allora annuisco e lui... ... con un colpo ben assestato me lo mette in culo... mmmhhh... sentirli tutti e due dentro di me mi fa venire subito un orgasmo pazzesco! Iniziano tutti e due a darci dentro come non mai e poco dopo arriva subito il mio secondo orgasmo... aaaaaahhhhhh... urlo come un assatanata! Ad un tratto vedo il fratello del mio raga... ohhh merda! E' più grande del mio raga e ci eravamo dimenticati di lui! Lui però, tranquillo, è venuto lì, si è abbassato i pantaloni e mi ha messo il suo uccellone vicino alla bocca e io inizio a succhiarglielo come si deve.....mmmmhhhh... erano in tre dentro di me! Non ce la facevo più: così arrivo al terzo orgasmo! Il mio raga e Pierre ormai stavano per venire, allora mi prendono e mi appoggiano per terra e i due iniziano a toccarmi le tette e a spararsi seghe per venire su di me, mentre il fratellone me lo mette in figa e mi sbatte come un cavallo furioso. Mentre sento su di me i fiumi di sborra, il fratelo mi dice che sta per venire allora gli dico di mettermelo in culo e venire lì... lui fa come gli ho detto facendomi venire la quarta ed ultima volta! Tutti compiaciuti ci buttiamo in piscina.